Nico Pirozzi

Giornalista e Scrittore

Ultimi Tweet
 
Memoriæ

Nato allo scopo di tenere viva la memoria della Shoah e, attraverso di essa, il ricordo delle decine di vittime innocenti del crimine organizzato, il progetto-evento “Memoriæ” è coordinato dal giornalista e scrittore Nico Pirozzi, che lo ha anche ideato.
La consegna dei Magen David d’oro a tre personalità che, attraverso le loro azioni e/o la loro testimonianza, hanno contributo alla creazione e al consolidamento di una memoria condivisa, è la manifestazione che ha permesso a “Memoriæ” di diventare il maggiore evento napoletano nell’ambito delle celebrazioni per la Giornata della Memoria (27 gennaio).
Il principale dei riconoscimenti è riservato al ricordo della Shoah, fino a qualche anno fa destinato a un testimone, ovvero a un sopravvissuto alla tragedia che, a partire dalla metà degli anni Trenta del secolo scorso e per tutto il decennio successivo, coinvolse milioni di cittadini europei di cultura o religione ebraica. In questo contesto particolare rilevanza hanno assunto le testimonianze di Shlomo Venezia, sopravvissuto a un Sonderkommando di Auschwitz-Birkenau (febbraio 2010); di Andra e Tatiana Bucci, deportate ad Auschwitz a 4 e 6 anni con il cuginetto Sergio De Simone (gennaio 2011); di Paul Schreiner, sopravvissuto al massacro di 19 familiari ad opera degli ustacha croati (gennaio 2012); di Alfredo Tedeschi, Alberta Levi Temin, Roberto Piperno, Tullio Foa e Alberto Bivash, tutti vittime delle leggi razziali italiane (edizioni 2013, 2014, 2015 e 2016). Particolarmente seguita da un pubblico fatto soprattutto di studenti, è stata anche la testimonianza del procuratore militare Marco De Paolis, già titolare delle indagini su centinaia di crimini commessi in Italia e nelle isole del mar Egeo negli anni a cavallo tra il settembre 1943 e l’aprile 1945, a cui, nel gennaio 2017, è stato attribuito il Magen David d’oro per la sezione “Memoriæ della Shoah”. Il settantacinquesimo anniversario delle “Quattro Giornate di Napoli” ha rappresentato il filo conduttore dell’edizione 2018, con la consegna del prestigioso riconoscimento a Maria Rosaria Petino, testimone dell’incendio dell’Università di Napoli e della barbara esecuzione del marinaio Andrea Mansi sullo scalone dell’ateneo Federiciano, il 12 settembre 1943. Solidarietà e resistenza sono invece stare le parole d’ordine per l’edizione 2019, con la consegna del Magen David d’oro al Comune di Tora e Piccillli, il paese dell’alto Casertano i cui abitanti stesero un velo di protezione sugli oltre cinquanta ebrei napoletani che avevano trovato rifugio nell’autunno-inverno 1943.
Il secondo riconoscimento è solitamente attribuito ad una personalità o ad una organizzazione che si è particolarmente distinta nel promuovere i valori della solidarietà e della difesa dei diritti civili. Nel corso degli anni il Magen David d’oro per la sezione “Memoriæ di impegno civile” è stato consegnato alla regista Laura Angiulli (2010); alla memoria del primo ambasciatore d’Israele presso la Santa Sede, Shmuel Hadas (2011); ai militari dell’Esercito Italiano impegnati nelle missioni di Peacekeeping nelle aree più calde del pianeta (2012); allo scrittore Marco Nieli (2013); all’associazione salernitana Linea Rosa di Spaziodonna (2014); allo judoka Gianni Maddaloni, ideatore e animatore dell’Associazione “Star Judo Club Napoli” di Scampia (2015); alla Marina Militare Italiana per le operazioni di soccorso e assistenza ai migranti nel Canale di Sicilia (2016); al Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco per l’impegno profuso a favore delle popolazioni terremotate del Centro Italia (2017); al Magen David Adom (la Croce Rossa dello Stato d’Israele) per la solidarietà puntualmente espressa nei confronti delle popolazioni vittime di calamità o emergenze umanitarie (2018), all’organizzazione internazionale non governativa Medici senza frontiere (2019).
Infine, ma non da ultimo, il riconoscimento riservato ai familiari delle vittime della criminalità. In questa prospettiva particolarmente coinvolgenti sono state le testimonianze del papà di don Peppino Diana, il sacerdote di Casal di Principe mentre celebrava messa (edizione 2010); della figlia di Pasquale Cappuccio, il giovane consigliere comunale di Ottaviano assassinato dai sicari di Raffaele Cutolo (2011); della figlia di Silvia Ruotolo, uccisa per errore da un kommando di killer in fuga (2012); della giovane fidanzata di Lino Romano, vittima innocente della faida di Scampia (2013); della figlia di Domenico Noviello, l’imprenditore casertano assassinato dal clan dei Casalesi per essersi rifiutato di pagare il pizzo (2014); della figlia dell’ex sindaco di Pagani Marcello Torre, assassinato per non aver assecondato ai disegni  della camorra, intenzionata a mettere le mani sulla ricostruzione post terremoto (2015); della vedova di Anatolij Korol, l’immigrato ucraino che aveva cercato di opporsi a una rapina consumatasi nel negozio dove si trovava per fare acquisti (2016); del fratello del giornalista del “Mattino” Giancarlo Siani, la più famosa delle vittime della camorra (2017); della vedova di Gaetano Montanino, la guardia giurata uccisa nel corso di una rapina nell’agosto 2009, che con straordinario coraggio ha perdonato il giovane assassino del marito (2018); della sorella di Pina Buonocore, la mamma coraggio che testimoniò al processo di un pedofilo, che sarà anche il mandante del brutale omicidio (2019).
Tra le iniziative di maggior rilievo promosse sotto le insegne di “Memoriæ” la cancellazione, nel Borgo Orefici, dell’odonimo via Gaetano Azzariti (il magistrato napoletano che, dal luglio 1939 al giugno 1943, rivestì l’incarico di presidente del tribunale della razza). Strada che, dal novembre 2015, ha assunto il nome di via Luciana Pacifici, deportata ad Auschwitz a otto mesi. Il nome della più piccola delle vittime napoletane della Shoah, dal gennaio 2018 compare anche sul lungomare di Viareggio, dove le è stata titolata la passerella sul canale Burlamacca. Nel gennaio 2018, è stata avanzata la richiesta di cancellazione dell’odonimo piazzale Vincenzo Tecchio, ex gerarca repubblichino, dal quartiere di Fuorigrotta a Napoli. E, l’anno dopo, la rimozione del nome di Vittorio Emanuele III, il Savoia che promulgò le leggi razziali, a cui è titolata la Biblioteca nazionale di Napoli.

Video non disponibili

Misha Seifert, il boia di Bolzano, trova casa a Santa Maria Capua Vetere

Nico Pirozzi

Memoriæ - Servizio del VG21 del 28 gennaio 2019

Memoriæ - Servizio del TgR Campania del 28 gennaio 2019

Nona edizione di "Memoriae"

Nona edizione di ''Memoriae''

Vincenzo Tecchio e la cattiva memoria di Napoli

La Giornata della Memoria a Napoli

Napoli ricorda le vittime della Shoah in via Luciana Pacifici

Napoli ricorda la più piccola delle vittime napoletane dellla Shoah

Napoli celebra la Giornata della Memoria

TG SET 8 febbraio 2017

Le iniziative in ricordo della Shoa

VG21 - Napoli ricorda le vittime della Shoah

Le iniziative per la Giornata della Memoria

Anche Napoli ricorda i bambini vittime della Shoah

Destini, una fuga senza ritorno

Napoli ricorda le sue vittime della Shoah

Napoli celebra la Giornata della Memoria

L'Odissea del Pentcho: il salvataggio del Capitano Carlo Orlandi

Tg Campania 23 gennaio 2015 (ore 19:30)

Shoa, gli appuntamenti dedicati alla memoria a Napoli

Buongiorno Regione 27 gennaio 2015

Tg Campania 27 gennaio (ore 14)

Tg Campania 27 gennaio 2015 (ore 19:30)

Tg Campania 28 gennaio

JulieNews del 29 gennaio 2015

DIDATTICA DELLA SHOAH: ARRIVA IL MASTER

Teggiano SA giornata della memoria Shoa tragedia umana

RAI TG CAMPANIA - 20 01 2013

RAI TG CAMPANIA - 25 01 2013

RAI TG CAMPANIA - 27 12 2013

RAI BUONGIORNO CAMPANIA - 04 02 2013

RAI TG CAMPANIA - 06 02 2013

Canale 9 - 06 02 2013

RAI BUONGIORNO CAMPANIA 27 01 2012

RAI TG CAMPANIA - 19 01 2012

RoadTvItalia - La Settimana della Memoria a Piazza del Plebiscito, Napoli

Videocomunicazioni, La settimana della Memoria

RAI TG CAMPANIA - 27 01 2012

RAI TG CAMPANIA - 24 01 2012

RAI IL SETTIMANALE 04 02 2012

Giornata della memoria, mostra del treno che deportò gli ebrei italiani

Memoriae, Terza Edizione - Teatro Mercadante

Lunaset2

Lunaset

Conferenza Stampa Memoriae

JULIE NEWS - 24 04 2011

VIDEOCOMUNICAZIONI 24 01 2011

RAI TG CAMPANIA - 08 02 2011

Memoriae Sigla

Memoriae (8 News del 4 febbraio 2010)

Rai - TG1 (8 febbraio 2010)

Foto non disponibili

Napoli, Cinema Hart

 

Napoli (27 gennaio), via Luciana Pacifici

Napoli (Teatro Trianon), decima edizione di Memoriae

Qualiano, Istituto comprensivo Di Giacomo

Sorrento, Teatro Tasso

Napoli, visita guidata ISS 'Leonardo da Vinci' Maccarese

Budapest, Lauder Javne Iskola

Maccarrese. Istituto di istruzione superiore Leonardo da Vinci

Maratea, sala Maracongress

     

Recale, Istituto comprensivo statale

Napoli (Secondigliano), Scuola media Tito Lucrezio Caro

Aversa, Liceo statale Niccolo Jommelli

 

Napoli (Stazione Marittima), nona edizione di ''Memoriae''

Napoli, via Luciana Pacifici

Viareggio, inaugurazione della passerella Luciana Pacifici

Napoli, Liceo statale Antonio Genovesi

Napoli (Via Luciana Pacifici), deposizione della corona d'alloro del Comune di Napoli nella strada dedicata alla più piccola delle vittime napoletane della Shoah

La Comunità ebraica di Napoli ricorda il 'salvatore' dei naufraghi del 'Pentcho', con la consegna di una pergamena a Giulia e Antonio Kowalczyk, nipoti del Capo di Prima classe della Regia Marina Italiana Nocchiere Carlo Orlandi

Napoli (Palazzo San Giacomo), conferenza stampa di presentazione della settima edizione di 'Memoriae'

 

Cerasomma di Lucca, conferenza 'Napoli-Cerasomma-Auschwitz'

Cerasomma di Lucca, inaugurazione della biblioteca civica 'Luciana Pacifici e Paolo Procaccia'

Fornoli (Lucca), omaggio al monumento a Liliana Urbach, deportata ad Auschwitz a 2 anni

Bagni di Lucca (Circolo dei forestieri), conferenza 'Il futuro negato'

Bagni di Lucca (località Bagni caldo), omaggio alle vittime internate nella struttura

Napoli (Spazio Comunale piazza Forcella)

Tarsia (ex campo di internamento di Ferramonti)

Napoli (via Luciana Pacifici), cerimonia di deposizione della corona del Comune

Napoli (Teatro Politeama), settima edizione di "Memoriae"

     

Cetara, conferenza-dibattito 'I sommersi e i salvati'

Napoli (Aula magna Liceo 'Genovesi'), proiezione del documentario 'Una Norimberga napoletana'

     

Castel Volturno - Centro di formazione nazionale del Corpo Forestale

Sesta edizione di Memoriae

Diretta Buongiorno Regione

 

Scuola di Memoria

Foto non disponibili

Salerno (Museo dello Sbarco), diretta 'Buongiorno Regione'

Salerno (Museo dello Sbarco), arrivo del vagone della Memoria

23 Gennaio 2012

24 Gennaio 2012

25 Gennaio 2012

 

Napoli (piazza del Plebiscito)

Seconda edizione di Memoriae

Carro Benevento

Prima edizione di 'Memoriae'

Rassegna non disponibile

13 FEBBRAIO 2018
Il Mattino

Tecchio, un fascista che amò Napoli

11 FEBBRAIO 2018
la Repubblica

''Non cambiate il nome a piazzale Tecchio''

11 FEBBRAIO 2018
Cronache di Napoli

Via il nome di Tecchio dalle strade, rabbia Fdi

06 DICEMBRE 2015
Sullam

Luciana torna a casa

18 NOVEMBRE 2015
Il Mattino

Una strada per ricordare Luciana Pacifici

17 NOVEMBRE 2015
la Repubblica

Shoah, nasce via Pacifici: cancellato Azzariti

17 NOVEMBRE 2015
Corriere del Mezzogiorno

A Napoli una strada per la piccola Luciana

07 OTTOBRE 2015
Il Mattino

Cancellata la vergogna di via Azzariti

15 APRILE 2015
Il Quotidiano

«Cittadinanza e memoria»

27 GENNAIO 2015
la Repubblica

Shoah, concerti per non dimenticare

24 GENNAIO 2015
Corriere del Mezzogiorno

Una stella di David per Tullio, ex allievo Vanvitelli

24 GENNAIO 2015
la Repubblica

Omaggio di Napoli alla Giornata della Memoria

30 GENNAIO 2014
Il Mattino

Via Azzariti, vergogna da cancellare

29 GENNAIO 2014
Corriere della Sera

Via Gaetano Azzariti dedica da cancellare

26 GENNAIO 2014
Corriere del Mezzogiorno

Appuntamenti/Memoria e retorica

24 GENNAIO 2014
Corriere del Mezzogiorno

Le verità nascoste

23 GENNAIO 2014
Roma

Appuntamenti/Oggi

23 GENNAIO 2014
Il Mattino

Libri&incontri/La memoria

23 GENNAIO 2014
Corriere del Mezzogiorno

Appuntamenti/«Memoriae»

22 GENNAIO 2014
Roma

Memoriae, per non discriminare

21 GENNAIO 2014
Corriere del Mezzogiorno

Appuntamenti/«Memoriae»

21 GENNAIO 2014
la Repubblica

Appuntamenti/Maschio Angioino

21 GENNAIO 2014
Sullam

27 gennaio: Giornata della Memoria

16 GENNAIO 2014
Sullam

Giornata della Memoria a Salerno

05 FEBBRAIO 2010
Roma

Memoria viva per non morire

26 Gennaio
Gaetano Montanino

26 Gennaio
Maghen David Adom

27 Gennaio
Anatolij Korol

27 Gennaio
Alberto Bivash

27 Gennaio
Marina Militare

27 Gennaio
Foa

27 Gennaio
Maddaloni

27 Gennaio
Torre

27 Gennaio 2013
Noviello

27 Gennaio 2013
Piperno

27 Gennaio 2013
Spaziodonna

01 Febbraio 2013
Alberta

01 Febbraio 2013
Lino

01 Febbraio 2013
Nieli

27 Gennaio 2012
Moscatelli

27 Gennaio 2012
Ruotolo

27 Gennaio 2012
Schreiner

27 Gennaio 2012
Tedeschi

07 Febbraio 2011
Bucci

07 Febbraio 2011
Capuccio

07 Febbraio 2011
Hadas

04 Febbraio 2010
Angiulli

04 Febbraio 2010
Diana

04 Febbraio 2010
Venezia

Comunita' Ebraica di Napoli

Fondazione Valenzi

Ali

Museo dello Sbarco e Salerno Capitale

Edizioni Cento Autori

Associazione Italia Israele

Anei

ANPI

Comune di Napoli

Libera

Polis

Esercito Italiano

Polizia di Stato

Ferrovie Italiane

Trenitalia

Arcigay Napoli

Opere Nomadi

CCIA Benevento

Comesvil

Confartigianato Imprese